cameraavatar

Ciao amici lettori,

ieri sera sono tornato, dopo circa un anno,  ad uno dei più bei locali Jazz che abbia mai visto…il Blue Note di Milano !

Bluenote

Vi ricordo che le motivazioni di tanta stima sono dovute a molteplici fattori come la qualità dell’audio, inteso come impianti, dell’acustica del locale, del gioco di luci, non troppo forti, delle persone che lo frequentano ma, cosa più importante, della scelta dei musicisti.

La mia prima esperienza al Blue Note fu  quando, il 7 maggio scorso (2008), andai ad ascoltare dal vivo Scott Henderson (ricorderete il mio articolo su Scott Henderson) e rimasi già favorevolmente impressionato.

Ieri sera sono ritornato, grazie al regalo di un biglietto omaggio più consumazione, per il mio passato compleanno da parte di una persona a me cara. 

L’evento in questione è stata l’esibizione dei D’3 – Jorge Pardo, Francis Pose, Jose Vasquez

Trio D3

Un trio davvero molto brioso, frizzante e sicuramente divertente. La loro musica parte da un’impronta sicuramete Jazz, ma molto contaminata da tendenze spagnoleggianti, quindi sicuramente di fondamenta arabe. Non a caso aluni passaggi armonici richiamavano anche un po’ delle sfumature della musica classica napoletana. Jorge Pardo

 

 

Così ieri sera con questi ritmi flamenco-jazz mi sono crogiolato nell’essenza musicale coinvolgente di questo trio: 

Francis PoseJorge Pardo al sax tenore e flauto (anche un sopranino curvo, prima volta sentito suonare dal vivo, strumento molto molto raro), Francis Pose al contrabasso, Jose Vasquez alla batteria.

Jose VazquezTre musicisti formidabili che hanno saputo trovare il modo migliore per trasmettere ciò che loro davvero sono attraverso suoni e ritmi che appartengono ad una cultura molto vicina alla cultura di noi meridionali.

VISUALIZZA L’ALBUM COMPLETO !!!

Annunci