Dopo anni di tiro alla fune, finalmente Bill Gates accetta le condizioni proposte dall’Antitrust sui software di comunicazione tra pc windows e altri pc o server.

Si tratta di far accedere ai produttori di software “open source” alle informazioni riservate, pagando una commissione più bassa sulle royalties.

Saranno ridotte quindi le royalities dal 5,95% allo 0,4%: dunque, meno del 7% originariamente richiesto e che il commissario Kroes aveva più volte definito “irragionevole”.

Dal 2004 Gates ha pagato più volte multe di miliardi di euro.

Foto: ansa.it